Attività di Ricerca

Galassie e cosmologia

La ricerca scientifica dell’OATS spazia dall’Universo vicino a quello lontanissimo, l’Universo primordiale poco dopo il Big Bang, 13,8 miliardi di anni fa. I ricercatori di OATS esplorano l’Universo combinando sofisticati modelli teorici e osservazioni a tutte le lunghezze d'onda (dai raggi X alle onde radio) dai più grandi telescopi sulla Terra e nello spazio. Coinvolti in grandi progetti internazionali, i ricercatori di OATS contribuiscono allo sviluppo di nuovi strumenti innovativi, come il futuro telescopio più grande del mondo (Extremely Large Telescope dell'European Southern Observatory, con un diametro di circa 40 metri, previsto per il 2030), e la missione spaziale Euclid della European Space Agency il cui telescopio satellitare è stato lanciato in orbita il 1° luglio 2023 per studiare la natura dell'energia oscura, una forma di energia sconosciuta che costituisce il 70% di tutta la massa ed energia osservabili oggi e si ritiene responsabile dell’attuale accelerazione nell’espansione dell’Universo. All’OATS si studiano in particolare le galassie esterne alla nostra Via Lattea, le loro componenti (gas, polvere cosmica, stelle, buchi neri di grande massa), e le strutture cosmiche in cui le galassie si aggregano nell'Universo: gruppi e ammassi grandi quanto miliardi di volte il nostro intero sistema solare. Si analizza come queste galassie e strutture cosmiche si sono formate a partire da piccolissime increspature nella densità dell'Universo primordiale, e come si sono formati, nei primi minuti dopo il Big Bang, i primi nuclei atomici che costituiscono il gas primordiale (quasi esclusivamente di idrogeno e elio) alla base della materia di cui sono fatte le galassie (ed anche noi!). All’OATS si studia come, nelle galassie, le stelle hanno dato origine a tutti gli altri elementi chimici a partire dal gas primordiale; e come questi elementi siano stati diffusi fuori dalle galassie nel gas intergalattico; come si sono formati gli enormi buchi neri al centro delle galassie e come questi hanno influenzato la loro evoluzione; come evolvono le strutture cosmiche più grandi, gli ammassi di galassie e i filamenti che li collegano in una immensa “ragnatela cosmica”; come le galassie cambiano nel tempo da più di 13 miliardi di anni fa fino ad oggi, e a seconda della loro posizione all'interno di questa “ragnatela”. Si studia infine se e come le leggi fondamentali della fisica sono cambiate durante la storia dell’Universo.

Image

Le quattro unità del Very Large Telescope (credit ESO).
Image

Rappresentazione artistica del disco di una galassia con getti gassosi espulsi dal nucleo (credit Nature).
Per il pubblico
Contatti

INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste
Via G.B. Tiepolo, 11 I-34143 Trieste, Italy

Tel. +39 040 3199 111
info.oats@inaf.it

C.F. 97220210583

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.
If you continue to use this site we will assume that you are happy with it.

Login