ESOF 2020, si parte!

Dopo lo slittamento delle date previste per luglio scorso, inizierà il 2 settembre lo European Science Opern Forum.
Le attività si dividono tra il congresso scientifico ESOF2020 e il Science In The City Festival dedicato al pubblico.

Il programma scientifico, per il quale sono necessari iscrizione e pagamento, sarà per la gran parte virtuale ed è consultabile all'indirizzo: https://www.esof.eu/en/About-the-Programme.html
Tra le attività organizzate dal nostro istituto segnaliamo l'evento organizzato da Fabrizio Fiore in collaborazione con la SISSA, dal titolo Into the era of gravitational wave astrophysics che si terrà sabato 5 settembre alle 10:15.

Le attività dedicate al pubblico, già iniziate e che continueranno fino all'autunno, sono elencate al sito: https://scienceinthecity2020.eu/
Di seguito le attività organizzate o in collaborazione con il nostro Osservatorio.

  • Mostra XTREME - vivere in ambienti estremi - dal 29 agosto al 11 ottobre, Magazzino Delle Idee
    Speleologia, Astrobiologia, Antartide: tre mondi apparentemente distanti legati dalla straordinaria capacità della vita di sopravvivere in condizioni estreme. Una mostra speciale sulle peculiarità di questi ambienti, su come la nostra specie si possa adattare per esplorarli, e su come la vita possa prosperare anche in scenari ostili.
  • Virtual tour of the Universe - dal 24 agosto al 4 settembre, alle 20:00, palazzo Gopcevich
    Un'esperienza immersiva in realtà virtuale alla scoperta della sfera celeste. Dotate di visori per la realtà virtuale, 25 persone alla volta potranno visitare lo spazio con la guida di astronomi professionisti. Il tour virtuale avrà inizio dal cielo stellato di Piazza Unità d'Italia, per poi passare alla Stazione Osservativa di Basovizza. Da qui, lo spettatore avrà la possibilità di esplorare il cielo a 360 gradi, come se si trovasse su una navicella che ha appena lasciato il pianeta Terra. Infine, l'ultima tappa del tour virtuale saranno le Ande cilene, dove si trovano i più grandi telescopi al mondo in grado di investigare il cielo profondo. Prenotazioni qui: https://bit.ly/3kz5uQY
  • Scienziopolis - 4 e 5 settembre, dalle 14:00 alle 21:00, Piazza Unità
    Scienziopolis: è un gioco collaborativo rivolto a bambini e ragazzi dai 7 anni in su. Lo scopo è costruire una rete di conoscenza che unisca gli enti di ricerca. I giocatori rispondono a domande di tecnologia, energia, pianeta, spazio, salute, storia e arte. Scienziopolis è stato ideato da Elettra in collaborazione e con il sostegno economico di: ICTP, INAF, OGS, SISSA e Università di Trieste, ed è realizzato da White Cocal Press con la collaborazione di Editoriale Scienza.
  • Everybody wants to Flop - 2 e 4 settembre alle 18:30, Caffè San Marco
    Conferenza Teatrale Interattiva, un format innovativo che ci siamo inventati per l'occasione. Consiste in un percorso nel quale il pubblico partecipa alla narrazione dell'oggetto del talk e ripercorre da protagonista, guidato dal relatore e da professionisti del teatro, le tappe delle scoperte e delle innovazioni.
    Nello specifico verrà trattato l'High Performance Computing. FLOPs: ovvero operazioni e virgola mobile per secondo ..e cioè? E' l'unità di misura per stabilire quanti calcoli fa un computer, il tuo. E il tuo smartphone. Ma come funzionano? Cosa possono fare? Usiamo quotidianamente dispositivi elettronici sperimentando le loro molteplici applicazioni, ma su una scala molto più ampia, quella del supercalcolo, la computazione è utilizzata ovunque nella scienza e nella tecnologia: dalla climate science alla genetica, dalla ricerca farmacologica all’astrofisica.
  • Science Greeters -  itinerari e contenuti multimediali online
    Science greeters: L’obiettivo del progetto Trieste 2020 Science Greeters, promosso e organizzato dalla Fondazione Pietro Pittini, è quello di fornire a turisti, scienziati e cittadini che si troveranno a Trieste in occasione di ESOF2020 e dello Science in the City Festival, degli insoliti itinerari di visita che li aiutino a scoprire alcuni dei luoghi di maggior interesse della città. Una squadra di studenti liceali e universitari, addestrata con il contributo di educatori, storici, ricercatori e guide turistiche, ha creato itinerari e contenuti multimediali online, che verranno poi resi disponibili al pubblico. Covid permettendo, gli itinerari di visita potranno anche essere effettuati dal vivo a fine agosto e agli inizi del mese di settembre.


Oltre alle attività sopra elencate, dal 2 al 6 settembre nello spazio espositivo del porto vecchio (magazzino 27 e magazzino 28) accessibile gratuitamente al pubblico, ci sarà uno stand istituzionale INAF.